L. ROSSETTI - INTRODUZIONE ALLA FILOSOFIA ANTICA (1998)


Aggiunte e correzioni

Il copista poteva accorgersi di aver omesso qualcosa o di aver commesso qualche errore. Si trovava quindi nella necessitÓ di inserire, per esempio, il vacat. In altri casi provvedeva a sovrapporre un nuovo segno al segno giÓ tracciato, avendo cura di marcarlo un po’ di pi¨. Un’altra possibilitÓ era l’aggiunta di qualche parola a margine, fuori dallo specchio di scrittura (chiose, glosse, scolii).

 

 

 


il Glossario * back